Iga verso la storia: “Sorprendo anche me stessa”

Iga verso la storia: “Sorprendo anche me stessa”

Il limite è il cielo. Ossia, non esiste. IGA SWIATEK mantiene il volto di un’adolescente catapultata in un mondo più grande di lei, ma intanto affianca ai fatti (27 partite vinte di fila) anche delle parole da numero 1 pienamente consapevole dei propri mezzi.

“HO LETTO QUALCOSA SULLE STRISCE POSITIVE DEL PASSATO DOPO IL SUNSHINE DOUBLE (INDIAN WELLS E MIAMI, NDR), E DI CERTO ANDRÒ A LEGGERE QUALCOSA IN PIÙ AL TERMINE DI QUESTO TORNEO. Ma, come ho avuto modo di dire nei giorni scorsi, giochiamo ogni giorno e non abbiamo tanto tempo per distrarci con altre cose. Inoltre, preferisco non pensare a questi primati e concentrarmi sui miei match, passo dopo passo. CREDO CHE AVRÒ TEMPO PER STUDIARE IL PASSATO”.

Nel frattempo, ciò che conta è il suo presente. “Durante questa settimana sono dovuta passare da alcuni momenti non facili, ma sono andata in crescendo e sono molto contenta di come ho colpito la palla nella semifinale contro la Sabalenka. NON C’È TEMPO PER CELEBRARE NULLA, BISOGNA SEMPRE PENSARE AL MATCH SUCCESSIVO E QUESTO A VOLTE È MOLTO DIFFICILE”.

“Sto sorprendendo continuamente anche me stessa. E sono orgogliosa di ciò che sta accadendo. STO CAPENDO CHE NON DEVO METTERMI LIMITI (LETTERALMENTE, ‘SKY IS THE LIMIT’, NDR), ED È QUESTA LA PARTE DAVVERO DIVERTENTE”.

Rispetto alle altre partite della settimana, la semifinale vinta contro ARYNA SABALENKA ha mostrato una Swiatek perfettamente concentrata dall’inizio alla fine. Roma 14 Maggio 2022 Internazionali BNL D’Italia 2022 Aryna Sabalenka e Iga Swiatek Foto Giampiero Sposito “Sono riuscita a mantenere alta l’attenzione lungo tutto l’incontro, con qualche titubanza solo nella parte finale. Questo mi dà fiducia perché significa che sto crescendo. NEGLI ALTRI INCONTRI, AVEVO L’IMPRESSIONE DI AVER CONCESSO ALLE MIE AVVERSARIE TROPPE OCCASIONI PER RECUPERARE. Stavolta non l’ho fatto, mettendo Aryna sotto pressione ogni volta che potevo. Penso di aver imparato la lezione, insomma”.

Non solo la Swiatek sta dominando il circuito e vincendo tante partite, ma lo sta facendo spesso attraverso dei set conquistati in modo molto netto: 6-0, 6-1, 6-2. “IL PUNTO – SPIEGA LA POLACCA – È CHE QUANDO OTTENGO UN BREAK FACCIO IN MODO DI NON RILASSARMI, non penso al fatto di essere in vantaggio ma solo a tenere il mio servizio. In più, mi sento a mio agio tanto in risposta, quanto in battuta, e questo mi dà più margine per rischiare”.

Nel frattempo, c’è un’altra giocatrice che sta vivendo un momento magico, la tunisina ONS JABEUR. “Credo che sia una tennista fantastica, con tutte quelle variazioni e quei tagli. NON POSSO DIRE DI CONOSCERE BENE IL SUO TENNIS SU TERRA PERCHÉ NON HO ANCORA AVUTO MODO DI SEGUIRLA A DOVERE SU QUESTA SUPERFICIE, ma abbiamo giocato contro sul veloce e sull’erba e sono sempre state partite molto difficili. Per quanto riguarda le altre avversarie, io normalmente mi alleno con i ragazzi, dunque sono abituata a ribattere colpi pesanti, e le giocatrici più potenti non mi preoccupano più di tanto”.

Fonte: https://www.internazionalibnlditalia.com/news/in-evidenza/iga-verso-la-storia-sorprendo-anche-me-stessa/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: