Pagellone Wimbledon ATP: Nole e Berrettini i top, Tsitsipas il flop più grande

Pagellone Wimbledon ATP: Nole e Berrettini i top, Tsitsipas il flop più grande

L’altro ieri si è conclusa la 134esima edizione dei CHAMPIONSHIPS, uno dei tornei più prestigiosi, se non il più prestigioso, della storia del tennis. A vincere il torneo maschile, come probabilmente saprete già, è stato Novak Djokovic, ai danni del nostro Matteo Berrettini (se foste persi l’articolo sulla finale basta cliccare su questo link https://www.tenniscircus.com/wimbledon/troppo-djokovic-per-matteo-nole-vince-lo-slam-numero-20/ ).

Qui di seguito ripercorreremo ciò che è successo durante le due settimane del torneo con il pagellone di Wimbledon.

NOVAK DJOKOVIC: 10

Il serbo conquista il sesto titolo a Wimbledon e il 20esimo Slam in carriera, raggiungendo così il record di Roger e Rafa. Inoltre cede solamente due set in tutto il torneo. Serve altro? INVINCIBILE

MATTEO BERRETTINI: 9,5

Un torneo fantastico il suo, dove, partita dopo partita, ha preso confidenza con i propri mezzi e ha sempre mantenuto i pronostici. Con gli avversari più duri, come Auger Aliassime e Hurkacz (che arrivava da un 3-0 a Roger Federer), ha ceduto un set, ma ha sempre tenuto in mano la partita. In finale con Nole è partito sfavorito, ma ha dato comunque battaglia vincendo il primo set e non arrendendosi mai, se non proprio nell’ultimo game. Per chi non lo sapesse Matteo è diventato il primo italiano a superare Roger Federer nel ranking ATP dal 17 ottobre 1999, ultimo giorno in cui Laurence Tieleman e Gianluca Pozzi furono davanti a Federer nel ranking. MARTELLO

HUBERT HURKACZ: 8

Vince il primo Masters 1000 a Miami. Poi sparisce. Poi si presenta a Wimbledon e raggiunge le semifinali, battendo, tra gli altri, Medvedev in 5 set e Federer in 3, rifilandogli pure un 6-0. HURKA

DENIS SHAPOVALOV: 8

Che sia arrivato il torneo della consacrazione di Shapo? Finalmente consistente, probabilmente anche grazie alla superficie, che sembra esaltarlo. Tra le sue vittime ci sono Murray, Bautista Agut e Khachanov. La partita persa in semifinale con Novak è stata molto equilibrata, nonostante il punteggio dica 3-0 per il serbo. SHAPÒ

ROGER FEDERER: 7

Sarebbe stato più alto il voto, se non avesse perso così male ai quarti con Hurkacz. Un percorso che parte in affanno con Mannarino, ritiratosi sul punteggio di 2 set pari. Batte poi abbastanza in scioltezza gente tosta come Norrie e Sonego. Arrivare in semifinale sarebbe stato un mezzo miracolo. Non che lui non possa fare i miracoli, anzi, ci ha già dimostrato il contrario. Ma sono quasi 40 anni, vincere ad alti livelli diventa sempre più un miraggio. ANZIANOTTO

LORENZO SONEGO 6,5

Batte chi deve battere e perde con il giocatore più vincente della storia di questo torneo. Un po’ di paura reverenziale e di inesperienza non gli permettono di giocarsi al meglio la partita con Federer. COMPITINO

DANIIL MEDVEDEV 6,5

Tanti si aspettavano di più da lui, io sinceramente di meno. Riesce a rimontare con Cilic essendo sotto 2-0. Negli ottavi era avanti 2-1 con Hurkacz e l’interruzione del match per pioggia lo destabilizza, tanto da farsi rimontare il giorno seguente. DISCRETO

ALEXANDER ZVERERV 5,5

Manca l’appuntamento con i quarti, dove avrebbe incontrato comunque un ottimo Berrettini. La sconfitta con Auger-Aliassime lascia l’amaro in bocca perché la rimonta era quasi riuscita. INSUFFICIENTE

JANNIK SINNER/LORENZO MUSETTI: 5

Escono al primo turno rispettivamente con Fucsovics e Hurkacz. Il primo raggiunge i quarti, il secondo addirittura la semifinale, a dimostrare che comunque il sorteggio degli azzurrini non sia stato molto buono. Entrambi hanno comunque giocato una partita sottotono. SFORTUNATI

STEFANOS TSITSIPAS: 3

Tre, come i set giocati (male) in questo torneo. Tre, come le partite vinte in carriera a Wimbledon. Tre, come le volte (su un totale di 4 partecipazioni) in cui si è fermato al primo turno, dimostrando che questa superficie non gli va ancora a genio. Ma quest’anno poteva e doveva fare di più. FLOP

Fonte: https://www.tenniscircus.com/senza-categoria/pagellone-wimbledon-atp-nole-e-berrettini-i-top-tsitsipas-il-flop-piu-grande/

Vincenzo
Vincenzo Medico Chirurgo, Psicoterapeuta, Odontoiatra. Specialista ambulatoriale presso l’ASL Napoli 1 Centro. Coach professionista. Terapeuta EMDR.
Valutazione: