Il Sinner show accende il Centrale: primi quarti a Roma

Il Sinner show accende il Centrale: primi quarti a Roma

UN CENTRALE DAVVERO PIENO – una gioia per gli occhi dopo i due anni di limitazioni per la pandemia – HA SALUTATO CON UN’OVAZIONE LA PRIMA QUALIFICAZIONE DI JANNIK SINNER AI QUARTI DI FINALE DEGLI INTERNAZIONALI BNL D’ITALIA (quinto ATP Masters 1000 stagionale – montepremi5.415.410 euro) SULLA TERRA ROSSA DEL FORO ITALICO. Negli ottavi IL 20ENNE DI SESTO PUSTERIA, n.13 del ranking e 10 del seeding, HA SCONFITTO 62 76(6), in un’ora e 41 minuti di partita, IL SERBO FILIP KRAJINOVIC, n.54 ATP, che martedì aveva eliminato a sorpresa il russo Andrey Rublev, n.7 del ranking e 6 del seeding.

L’altoatesino aveva vinto in due set l’unico precedente con il 30enne di Sombor, disputato nelle semifinali sul veloce indoor di Sofia lo scorso anno. Diritto inside-in velocissimo, angolatissimo e pure un filino fortunato: Jannik ha centrato il break già nel terzo gioco (2-1) e ha poi confermato il vantaggio (3-1). Nel quarto game prima un attacco in contro tempo concluso con una stop-volley perfetta, poi accelerazione di rovescio imperiale: quindi vincente di rovescio incrociato e doppio break (4-1). Sinner scatenato, Krajinovic frastornato (5-1): il serbo ha frenato in qualche modo l’emorragia ma l’azzurro ha chiuso 6-2 al secondo set-point. Jannik Sinner (Foto Giampiero Sposito) Due doppi falli del 30enne di Sombor in avvio di seconda frazione hanno confezionato subito il break per l’altoatesino che ha poi confermato il vantaggio (2-0) nonostante i tentativi di Krajinovic di provare a fare qualcosa di diverso. Quando tutto sembrava filare più che liscio un piccolo passaggio a vuoto dell’azzurro ha rimesso in corsa il serbo che con tre giochi di fila è passato a condurre 3-2.

La sfida è diventata una partita, entrambi sono rimasti attaccati ai rispettivi turni di battuta e a decidere il set è stato il tie-break. Due errori di Krajinovic e Sinner si è trovato avanti 4-1: un paio di follie (anche tre) di Jannik e Filip si è trovato 5-4: con due ace l’altoatesino è arrivato al match-point (6-5) che si è giocato malissimo sotterrando in rete una risposta di dritto sulla seconda di servizio del serbo. Poi però ha chiuso con il lungo linea di rovescio al secondo match-point (8-6).

“Quella sfida conta poco perché qui giochiamo sulla terra e sarà tutto diverso”, aveva detto alla vigilia l’altoatesino a proposito del precedente match con il serbo. Ok, la faccenda è stata un po’ più complicata, ma il risultato è stato lo stesso. Jannik Sinner (Foto Giampiero Sposito) VENERDÌ NEI QUARTI SINNER DOVRÀ VEDERSELA CON IL GRECO STEFANOS TSITSIPAS, n.5 del ranking e 4 del seeding: il 23enne di Atene – per la terza volta tra i migliori otto agli Internazionali BNL d’Italia (con la semifinale del 2019, stoppato da Nadal, come miglior risultato) – è in vantaggio per 3-1 nel bilancio dei precedenti. A Roma sono in parità: al secondo turno del 2019 ha vinto il greco in due partite, al secondo turno del 2020 successo dell’azzurro in tre set.

Fin qui Jannik – sorteggiato nella parte bassa del tabellone, quella presidiata dal tedesco Alexander Zverev, n.3 Atp e 2 del seeding, vincitore a Roma nel 2017 e ancora finalista nel 2018 – ha battuto in scioltezza all’esordio lo spagnolo Pedro Martinez, n.40 ATP, poi si è imposto in tre set nel derby tricolore, e generazionale, contro Fabio Fognini, n.57 ATP: ora la vittoria in due set sul serbo Filip Krajinovic, n.54 ATP. E primi quarti al Foro Italico.

Fonte: https://www.internazionalibnlditalia.com/news/in-evidenza/il-sinner-show-accende-il-centrale-venerdi-quarti-con-tsitsipas/

Nancy
Nancy Non esistono per me storie ed emozioni che non possono essere narrate, o volti, i cui profili, non possono essere fedelmente tracciati.
Valutazione: